Salute: articoli, contributi, consigli e prevenzione rubrica di CORRERENELVERDEONLINE

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Correrenelverdeonline

Articoli, commenti e contributi per la salute

Consigli per la salute

Salute

Link utili per la salute

Acido lattico

Neonato

Morbo di Alzheimer e disturbi della memoria

Artroscopia

Ascorbato di potassio più ribosio contro le malattie degenerative

Cardiocard

Cecità

Cellule staminali umane: embrioni morti come risorsa

Chikungunya

Cistite

Colecistite

Colesterolo

Dengue

Diarrea del viaggiatore

Cosa fare dopo un viaggio

Cosa è e come ci si cura con l’elettroionoterapia

Emocromo

Esami radiologici

Farmaco

Favismo

Consigli per prevenire e combattere i tipici inconvenienti estivi

Incidenti stradali

Insetti fastidiosi

Lenti a contatto: utilizzo sportivo

Medicina dello sport

Morso del serpente

Osteoporosi: cos’è questa malattia ed alcune regole per prevenirla

Peste

Podologia e Podologo

Posturologia e Posturologo

Primo Soccorso

Propoli

Psicomotricità

Reflusso gastro esofageo

Rischi della dimensione onirica del viaggio

Sclerosi multipla

Sicurezza in auto per i bambini

Sindrome da rientro

Sordità e disturbi uditivi

Stipsi

Tabagismo

Tendine di Achille

Il viaggio ed i suoi significati

Notizie salute

 


 

 

rubrica di informazione per la prevenzione e la salute

 

PREPARAZIONE AGLI ESAMI RADIOLOGICI

 

Per eseguire un corretto esame di diagnostica per immagini (radiografico, ecografico, TAC, Risonanza Magnetica) occorre spesso attenersi a delle preparazioni senza le quali la procedura può non dare i risultati attesi e talvolta deve essere ripetuta.

Ciò negli esami radiologici e' a discapito del paziente a causa di un'ulteriore esposizione alle radiazioni.

Per tale motivo in assenza di una ottimale preparazione è corretto deontologicamente rimandare l'esecuzione dell'esame diagnostico, sia per la buona riuscita dell'esame sia per la salute del paziente.

Le preparazioni di cui faccio menzione in questo articolo sono quelle utilizzate nella pratica quotidiana nell'ospedale in cui lavoro e rilasciate agli utenti con relativi moduli.

Una particolare attenzione meritano gli esami contrastografici, che utilizzano sostanze opache ai raggi (radiopache) e che ci permettono di vedere "meglio" o del tutto visceri (intestino), organi e vasi.

Per gli esami che utilizzano mezzi di contrasto iodati e' fondamentale riferire al medico curante o allo specialista richiedente la presenza di eventuali patologie preesistenti (mieloma multiplo, patologie cardiache, stati allergici ect), che possano controindicare l'esecuzione degli esami diagnostici (somministrazione di mdc) oppure rendere necessaria mente una premedicazione desensibilizzante prima della procedura radiologica.

Nel caso della Risonanza Magnetica viene fornito uno specifico modulo che il paziente deve compilare correttamente, in quanto sottoponendosi ad un campo elettromagnetico, che svolge la funzione di una "grande calamita", potrebbero derivare dei danni fisici anche molto importanti soprattutto se portatore di apparecchi o protesi corporee non "paramagnetiche".

 

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI RADIOLOGICI DEL TENUE E DEL COLON

 

CLISMA DEL TENUE

CLISMA DEL COLON A DOPPIO CONTRASTO

TENUE PER OS

NORME DIETETICHE DA ESEGUIRE

 

Due giorni prima dell'indagine, dieta leggera con abolizione delle verdure e della frutta in genere.

Il giorno precedente all'esame:

Ore 8:00 assumere preparati per la pulizia intestinale (da acquistare in farmacia) specifici per esami radiologici secondo la posologia indicata nel foglietto illustrativo con una tazza di thè zuccherato.

Ore 13:00 dieta semiliquida (brodo)

Ore 17:00 15 gr di Solfato di Magnesio (sale inglese) in 3/4 di bicchiere di acqua tiepida. Bere 3 litri di acqua nelle 4-5 ore successive

Ore 21:00 eventualmente bere una tazza di brodo caldo

Da questo momento digiuno assoluto

Qualora l'esame venga eseguito dopo le ore 14:00 il paziente nelle prime ore del mattino del giorno dell'esame può bere acqua o thè non zuccherati e osservare dopo le ore 10:00 digiuno assoluto.

NB: la non osservanza anche di una sola delle norme sopraddette rende diagnosticamente inutile l'indagine.

Si raccomanda di riportare in visione tutta la documentazione di eventuali esami precedenti.

 

PREPARAZIONE PER I SEGUENTI ESAMI RADIOLOGICI

 

DIRETTA APPARATO URINARIO

UROGRAFIA

DIRETTA EPATICA

BILIOGRAFIA

Gli esami al punto 3 e 4 sono in disuso nella pratica quotidiana, sostituiti dall'esame ecografico

 

PREPARAZIONE INTESTINALE

 

Giorno precedente l'esame:

Ore 12:00 pasto leggero e senza grassi, evitando verdure, pane, pasta, dolci e frutta in genere.

Ore 16:00 assumere preparati per la pulizia intestinale (acquistare in farmacia) specifici per esami radiologici secondo la posologia indicata nel foglietto illustrativo con una tazza di thè zuccherato

Ore 20:00 cena di tipo leggero: consentito solo brodo leggero, caffè o thè con poco zucchero.

Ore 22:00 digiuno completo per cibi solidi (acqua può essere assunta fino a 60 minuti prima dell'esame, evitando bevande gasate)

Qualora l'esame venga eseguito dopo le ore 14:00 il paziente nelle prime ore del mattino del giorno dell'esame può bere acqua o thè non zuccherati fino a 60 minuto prima dell'esame.

Esami di laboratorio (solo urografia e biliografia):

AZOTEMIA

GLICEMIA

CREATININEMIA

ELETTROFORESI PROTEICA

FOSFATASI: acida, alcalina, prostatica

ELETTROCARDIOGRAMMA

ESAME URINE

TRANSAMINASI: SGOT, SGPT (solo per biliografia)

BILIRUBUINEMIA totale e frazionata (solo per biliografia)

CONSENSO INFORMATO DEL PAZIENTE SU APPOSITO MODULO

NB: la non osservanza anche di una sola delle norme sopraddette rende diagnosticamente inutile l'indagine.

Si raccomanda di riportare in visione tutta la documentazione di eventuali esami precedenti.

 

PREPARAZIONE PER L'ESAME ISTEROSALPINGOGRAFICO

 

L'esame va eseguito entro il XII giorno del ciclo mestruale (meglio se tra VIII e XII), periodo in cui è necessario astenersi da rapporti sessuali

Nei due giorni che precedono l'esame fare uso di un lassativo.

La sera precedente la mattina dell'esame mettere una supposta di un blando antispastico. Qualora l'esame venga eseguito dopo le ore 14:00, i farmaci antispastici vanno assunti rispettivamente alle ore 12:00 e subito prima delle indagini

La paziente deve inoltre portare il giorno dell'esame l'esito del test di gravidanza e del tampone vaginale con risultato negativo da eseguire presso il laboratorio di analisi

NB: la non osservanza anche di una sola delle norme sopraddette rende diagnosticamente inutile l'indagine.

Si raccomanda di riportare in visione tutta la documentazione di eventuali esami precedenti.

 

PREPARAZIONE ALL'ESAME TC con MEZZO DI CONTRASTO ev

Esami di laboratorio:

AZOTEMIA

GLICEMIA

CREATININEMIA

ELETTROFORESI PROTEICA

ELETTROCARDIOGRAMMA

ESAME URINE

NB: Gli esami di laboratorio debbono essere effettuati entro 15 giorni dalla data di esecuzione degli esami.

Si raccomanda digiuno assoluto per almeno 6 ore prima dell'esame.

La richiesta del medico curante deve essere corredata da preciso quesito clinico.

Si raccomanda di riportare in visione tutta la documentazione di eventuali esami precedenti ed in busta chiusa una relazione del medico curante per il medico radiologo al fine di migliorare l'efficacia dell'indagine

In mancanza degli esami di laboratorio e delle indagini radiologiche precedenti lo studio TC richiesto non potrà essere eseguito.

 

PREPARAZIONE ALL'ESAME di RISONANZA MAGNETICA

 

NOTE PER IL PAZIENTE

 

L'esame cui verrà sottoposto/a viene effettuato senza l'impiego di raggi X; vengono utilizzati solamente un forte campo magnetico e onde a radiofrequenza del tutto analoghe a quelle delle trasmissioni radiotelevisive.

L'esame non è doloroso né fastidioso; dovrà solo mantenere la migliore immobilità possibile sul lettino, per consentire informazioni diagnostiche della migliore qualità.

Durante l'esame sentirà un rumore ritmico che dipende dal normale funzionamento dell'apparecchiatura.

La durata dell'esame può variare ampiamente secondo il tipo di indagine necessaria.

PER EFFETTUARE L'ESAME OCCORRE:

Togliere lenti a contatto, apparecchi per l'udito, apparecchio protesico dentario mobile, cinta sanitaria, fermagli per capelli, occhiali, gioielli, orologi, carte di credito o altre schede magnetiche, coltelli tascabili, fermasoldi, monete, ganci, automatici, bottoni metallici, spille, chiusure lampo, limette, forbici ed altri oggetti metallici

Asportare cosmetici dal volto

 

COMPILARE ATTENTAMENTE IL QUESTIONARIO E RIPORTARLO FIRMATO IL GIORNO DELL'ESAME:

 

Soffre di claustrofobia? Si-No

Ha mai lavorato come saldatore, tornitore carrozziere? Si-No

E' stato vittima di traumi da esplosioni? Si-No

E' in stato di gravidanza? Si-No

Ultime mestruazioni avvenute? Si-No

È in allattamento? Si-No

Ha subito interventi chirurgici su

Testa

Collo

Torace

Addome

Estremità

Altro

Ha eseguito precedenti RM con mdc presentando reazioni allo stesso? Si-No

È portatore di:

schegge o frammenti metallici? Si-No

clips vascolari chirurgiche? Si-No

valvole cardiache? Si-No

distrattori colonna vertebrale? Si-No

pompa di infusione per insulina o altri farmaci? Si-No

pace-maker cardiaco ed altri tipi di catetere cardiaco? Si-No

corpi metallici nelle orecchie o impianti per l'udito? Si-No

neurostimolatori, elettrodi impiantati nel cervello e o epidurali? Si-No

corpi intrauterini? Si-No

derivazione spinale o ventricolare? Si-No

protesi del cristallino? Si-No

protesi metalliche (pregresse fratture, interventi correttivi articolari), viti chiodi, filo etc? Si-No

protesi dentarie fisse o mobili? Si-No

E' affetto da anemia falciforme? Si-No

E' affetto da insufficienza renale? Si-No

In caso di precedenti interventi chirurgici (cardiaci, neurologici, ortopedici, otorino, oculistici) portare la relativa documentazione (cartella clinica, tesserini etc).

 

PREPARAZIONE PER L'ESAME ECOGRAFICO

ECOGRAFIA FEGATO, MILZA, PANCREAS, ADDOME SUPERIORE

ECOCOLORDOPPLER ADDOME

Necessarie 8 ore di digiuno assoluto (non assumere latte o caffè )

ECOGRAFIA PPARATO VIE URINARIE, ADDOME INFERIORE, VESCICA, PELVI SOVRAPUBICA, PROSTATICA

Vescica piena con stimolo ad urinare.

Bere 1,5 litri di acqua 40 minuti prima dell'esame

ECOGRAFIA PROISTATA TRANS RETTALE

Microclisma per pulizia endorettale 3-4 ore prima dell'esame

Vescica piena

Non hanno bisogno di particolare preparazione:

ECOGRAFIA ENCEFALO

ECOGRAFIA TIROIDE

ECOGRAFIA GHIANDOLE SALIVARI

ECOGRAFIA MUSCOLOTENDINEE E TESSUTI CUTANEI

ECOCOLORDOPPLER VASI EPIAORTICI, TRANSCRANICO, ARTI INFERIORI VENOSO e ARTERIOSO

ECOGRAFIA PELVICA TRANSVAGINALE

Vescica vuota, ma può essere preceduta secondo le varie scuole di pensiero, da uno studio per via sovrapubica "a vescica piena".

 

PREPARAZIONE AD ANGIOGRAFIA E RADIOLOGIA INTERVENTISTICA

 

Esami di laboratorio:

AZOTEMIA

GLICEMIA

CREATININEMIA

ELETTROFORESI PROTEICA

ELETTROCARDIOGRAMMA

ESAME URINE

ESAMI DELLA COAGULAZIONE (TAP, PTT, FIBRINOGENO)

EMOCROMO

NB: Gli esami di laboratorio debbono essere effettuati entro 15 giorni dalla data di esecuzione degli esami.

Si raccomanda digiuno assoluto per almeno 6 ore prima dell'esame.

La richiesta del medico curante deve essere corredata da preciso quesito clinico.

Si raccomanda di riportare in visione tutta la documentazione di eventuali esami precedenti ed in busta chiusa una relazione del medico curante per il medico radiologo al fine di migliorare l'efficacia dell'indagine

In mancanza degli esami di laboratorio e delle indagini radiologiche precedenti l'esame richiesto non potrà essere eseguito.

DR FLAVIO DI GREGORIO

DR RAFFAELLA FOSCHI

DR PIERLUIGI RINALDI

 

 

 
 

contributi per la salute Consigli per la salute Salute Link utili per la salute Acido lattico Neonato Morbo di Alzheimer e disturbi della memoria Artroscopia Ascorbato di potassio più ribosio contro le malattie degenerative Cardiocard Cecità Cellule staminali umane: embrioni morti come risorsa Chikungunya Cistite Colecistite Colesterolo Dengue Diarrea del viaggiatore Cosa fare dopo un viaggio Cosa è e come ci si cura con l’elettroionoterapia Emocromo Esami radiologici Favismo Consigli per prevenire e combattere i tipici inconvenienti estivi Incidenti stradali Insetti fastidiosi Lenti a contatto: utilizzo sportivo Medicina dello sport Morso del serpente Osteoporosi: cos’è questa malattia ed alcune regole per prevenirla Peste Podologia e Podologo Posturologia e Posturologo Primo Soccorso Propoli Reflusso gastro esofageo Rischi della dimensione onirica del viaggio Sclerosi multipla Sicurezza in auto per i bambini Sindrome da rientro Sordità e disturbi uditivi Stipsi Tabagismo Tendine di Achille Il viaggio ed i suoi significati Notizie salute

 

 

 

 

160x600_promo