Correrenelverdeonline | Ambiente e Natura | Antiquariato | Architettura | Arte | Artisti | Aste | Astronomia | Biblioteche | Cinema | Cultura | Economia | Film | Fotografia | Giardinaggio | Libri | Mostre | Musei | Musica | Oroscopo | Papato | Parchi | Salute | Sport | Storia dell'Arte | Teatro | Programmi TV | Previsioni Meteo | Redazione | NEWS |

 

 

Visita i luoghi della cultura e del benessere italiano: Abruzzo | Basilicata | Calabria | Campania | Emilia Romagna | Friuli Venezia Giulia | Lazio | Liguria | Lombardia | Marche | Molise | Piemonte | Puglia | Sardegna | Sicilia | Toscana | Trentino Alto Adige | Umbria | Valle d'Aosta | Veneto | Città del Vaticano | San Marino |

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

160x600_promo

Generici Image Banner 160 x 600


 

 

BASILICATA

un gioiello naturale bagnato da due mari

Link Tematici: Scacchi - Terme  - Teatri - Musei - Abbazie - Mostre - Antiquariato - Agriturismi - Campeggi - Maneggi - Atletica - Canottaggio - Tavola - Vini

La Basilicata, regione dell’Italia meridionale compresa tra Campania, Puglia, Mar Ionio e Calabria, affonda le sue radici nell’antica Lucania, regione che comprendeva, oltre all’attuale Basilicata, alcuni territori della Campania e della Calabria. Qui, i Lucani, antica popolazione osco-sabellica, riuscirono per diverso tempo ad imporsi sulle colonie greche (Metaponto, Heraclea, Siris) e dominare parte dell’Enotria (nome con il quale i Greci indicavano l’Italia meridionale, terra del vino).

Dopo la sconfitta di Pirro (276 a.C.), alleato dei Lucani, i Romani sottomisero molte città della Lucania.

Alcune zone del Materano trovarono poi, nella dominazione bizantina, il loro massimo splendore, come testimoniano le antiche chiese rupestri scavate nella roccia dei rioni Sassi di Matera. Proprio dall’amministratore bizantino, il Basiliskos, la Basilicata prese il nome ufficiale, come dimostrato da un documento del 1175.

Con l’arrivo dei Normanni nell’Italia meridionale, Melfi diventò capitale del regno normanno nel 1059.

Durante il Risorgimento, Giacinto Albini, il “Mazzini lucano”, come ebbe a chiamarlo Francesco Crispi, fu il promotore della “insurrezione lucana” contro i Borboni, contribuendo con questo alla nascita del Regno d’Italia.

Lo stesso spirito indipendente portò poi, nel 1943, la città di Matera ad insorgere contro l’occupazione nazista; il sacrificio di alcuni materni portò la città all’assegnazione della Medaglia d’argento al valore militare.

Capoluogo: Potenza

Provincie: Matera (MT) e Potenza (PZ)

Come arrivare: in auto – dalla A3 (Salerno – Reggio Calabria) prendere la SS 407 (Basentana); dalla A14 Bologna Taranto, proseguendo per Candela, si arriva a Potenza e Melfi; dalla stessa, percorrendo la SS 96, si giunge a Matera. In treno si può giungere nelle stazioni di Potenza e Matera.

Ambiente e territorio: il territorio lucano è prevalentemente montuoso. I 131 comuni della Regione sono divisi tra le due province.

L’Appennino Lucano attraversa la regione dallo Jonio al Tirreno; il paesaggio naturale è caratterizzato principalmente da faggete, prati fioriti e gruppi di pini coricati. Tra Pescopagano ed il Pollino, Potenza si innalza quale capoluogo più alto d’Italia (819 metri).

Al confine con Campania e Puglia, la zona del Vulture, caratterizzata dall’omonimo vulcano ormai inattivo da secoli, custodisce gelosamente i due laghi vulcanici di Monticchio, in un ambiente ricco di tesori paesaggistici.

Sulla Piana Jonica, vasti frutteti ed agrumeti si estendono per diversi chilometri. Spingendosi nell’entroterra jonico si arriva ad uno dei paesaggi più belli d’Italia; la Murgia materana conserva grotte naturali scavate nel calcare bianco e i villaggi neolitici di Murgia Timone e Murgecchia.

Lungo la costa jonica, Poliporo e Metaponto offrono al turista lunghe spiagge tranquille tra splendide pinete. Sul versante tirrenico, il paesaggio ricco di verdi boschi si tuffa nell’azzurro mare. Qui, tra un paesaggio incontaminato e numerose spiaggette, Maratea si immerge in acque limpide e cristalline.

Laghi e fiumi: laghi di Monticchio, lago di San Giuliano, lago di Pietra del Pertusillo, lago Calastra, fiumi Ofanto, Bradano, Basento, Cavone, Agri e Sinni.

Monti principali: Montagna di Copertino, Serra di Calvello, Montagna di Arioso, Monte Vulture, Monte Volturino, Monte Sirino.

Clima: la regione si presenta con climi differenti; sulle zone montane è tipicamente continentale, lungo le coste è di tipo mediterraneo.

Da vedere: Tuppo dei Sassi di Filiano, Croccia Cognato, Melfi, Castel Lagopesole, Moliterno, Venosa, Cripta del Peccato Originale, Sassi di Matera (patrimonio dell’umanità Unisco), chiese rupestri del Materano, complesso monastico rupestre di Madonna delle Virtù e S. Nicola dei Greci, Parco Paleolitico ad Atella, Parco archeologico di Grumentum, Metaponto Borgo Parco Archeologico, l’antica Heraclea, Cattedrale di Rampolla.

Parchi e aree protette: Parco Nazionale del Pollino, Parco nazionale della Val d'Agri e Lagonegrese, Parco Archeologico Storico Naturale della Murgia e delle chiese rupestri del Materano, Parco Naturale Regionale di Gallipoli Cognato e delle Dolomiti Lucane, Riserva Bosco Pantano.

Prodotti tipici: pecorino di Filiano, salsiccia “lucanica”, caciocavallo Silano, fagiolo di Sarconi, peperone di Senise, pane di Matera, soppressata,mostaccioli,  Aglianico del Vulture, bianco Malvasia, Asprino, Lambrusco del Basento, Rosato di Aderenza.

Piatti tipici: pizza ripiena con sanguinaccio, fritto di verdure alla lucana, cavatelli con peperoni “cruschi”, fusilli con rafano, pecorino e sugo, “cutturidd” (pecora in umido), “gliummariedd” (involtini di interiora cotti alla brace), lumache in umido, calzoni con crema di castagne e ceci, cicerata, biscotti all’uovo con naspro.

Eventi: Mostre Internazionali di Scultura (Matera, luglio – ottobre), Maggio di Accettura (MT), Sfilata dei Turchi (Potenza, maggio), Madonna della Bruna (Matera, luglio), Misteri della Passione a Barile (MT; Venerdì Santo), Palio dei Tre Feudi (Lagopesole – Avigliano, PZ, agosto), La Leggenda dei Templari Forenza, PZ, agosto), Aglianica Wine Festival (Melfi, settembre).

Torna alla cartina generale delle regioni Italiane

 

 

 

 

 

 

Motore di ricerca

Google
 

web

questo sito