Correrenelverdeonline | Ambiente e Natura | Antiquariato | Architettura | Arte | Artisti | Aste | Astronomia | Biblioteche | Cinema | Cultura | Economia | Film | Fotografia | Giardinaggio | Libri | Mostre | Musei | Musica | Oroscopo | Papato | Parchi | Salute | Sport | Storia dell'Arte | Teatro | Programmi TV | Previsioni Meteo | Redazione | NEWS |

 

 

Visita i luoghi della cultura e del benessere italiano: Abruzzo | Basilicata | Calabria | Campania | Emilia Romagna | Friuli Venezia Giulia | Lazio | Liguria | Lombardia | Marche | Molise | Piemonte | Puglia | Sardegna | Sicilia | Toscana | Trentino Alto Adige | Umbria | Valle d'Aosta | Veneto | Città del Vaticano | San Marino |

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

160x600_promo

Generici Image Banner 160 x 600


 

 

TRENTINO-ALTO ADIGE - SÜDTIROL

Link Tematici: Scacchi - Terme - Teatri - Musei - Abbazie - Mostre - Antiquariato - Agriturismi - Campeggi - Maneggi - Atletica - Canottaggio - Tavola - Vini

Il Trentino Alto Adige - Südtirol è una regione autonoma dell’Italia settentrionale; la regione, porta d’ingresso per l’Europa centrale, comprende il territorio delle Province Autonome di Bolzano e Trento. Ad esse spettano poteri nei settori sociale, culturale, economico ed urbanistico, mentre alla regione appartengono le competenze di tipo ordinamentale.

Il Trentino Alto Adige - Südtirol è da sempre una terra di incontro tra la cultura italiana e quella tedesca; nel territorio coesistono infatti i gruppi linguistici italiano, tedesco (provincia di Bolzano) e ladino (zona dolomitica).

Nel corso dei secoli, la regione è stata terra di conquista di Reti e Galli, prima di diventare parte della Gallia Transpadana dopo la riorganizzazione delle terre a nord del Po da parte dei Romani.

Dopo la caduta dell’Impero Romano, la regione diviene terra di conquista dei Longobardi. Il potente Ducato di Trento mantiene la sua funzione anche nell’impero di Carlo Magno. Dopo la dissoluzione dell’impero carolingio, la marca di Trento viene ceduta ai sovrani tedeschi, divenendo dominio del ducato di Baviera.

Con la nascita dell’istituto feudale, il territorio diviene parte del Principato Vescovile di Trento. L’infeudazione dei vescovi garantisce ai sovrani del Sacro Romano Impero stabili rapporti di vassallaggio (i vescovi, infatti, non avevano diritto a riconoscere legittimi eredi).

Nel 1111 vengono redatti i Patti Gebardiani, prima forma di statuto democratico che garantisce alla Magnifica Comunità di Fiemme un governo popolare libero da rapporti di vassallaggio.

Intorno al 1350, con la cauta del Principato Vescovile, la regione entra a far parte dell’Impero Asburgico. Il Principato rinnova il suo potere grazie alla figura del principe vescovo Bernardo Cles, rampollo di una nobile famiglia trentina. Grazie al suo impegno, il Principato riesce ad ospitare uno degli avvenimenti più importanti della storia cattolica, il Concilio di Trento del 1545 (il Concilio si svolge alla presenza del principe vescovo Cristoforo Madruzzo, successore di Cles).

Per secoli la regione rimane, seppur tra alterne vicende, tra i domini austriaci.

Alla fine della prima guerra mondiale, con la sconfitta austriaca, la regione diviene parte del Regno d’Italia.

L’avvento del regime fascista spegne il sogno di amministrazione autonoma; nel 1939 gli accordi tra Hitler e Mussolini obbligano i residenti di lingua ladina e tedesca alla scelta tra l’abbandono della propria identità o al trasferimento nel territorio del Reich.

Il 5 settembre del 1946, i ministri degli Esteri Alcide De Gasperi e Karl Gruber decretano l’autonomia della Regione Trentino-Alto Adige. Nel 1948, il Parlamento italiano approva il primo Statuto autonomo della regione, riconoscendo i soggetti Regione Trentino-Alto Adige e Prvincie di Bolzano e Trento.

Nel 1992 le Nazioni Unite respingono la richiesta dell’Austria e riconoscono il Trentino-Alto Adige/Südtirol come Regione autonoma italiana.

Province: Bolzano (BZ) e Trento (TN).

Ambiente e territorio: il Trentino-Alto Adige/Südtirol è una regione dell’Italia settentrionale; confina con Austria, Veneto, Lombardia e Svizzera. Il territorio è prevalentemente montuoso è incastonato tra le Alpi.

Tra le cime maggiori spiccano l’Ortles (2902 metri) e la Palla Bianca (3764 metri). La regione è ricca di fiumi (Adige, Passirio, Isarco, Brenta, Chiese, Noce) e laghi alpini (lago di Dobbiaco, lago di Caldonazzo, lago di Molveno, la go di Resia, etc.).

Parchi e riserve. Trentino: Parco Naturale Adamello – Brenta, Parco Naturale Paneveggio - Pale di S. Martino, Parco Nazionale dello Stelvio, Riserva Naturale Integrale delle Tre Cime del Monte Bondone, Riserva Naturale Guidata di Cornapiana, Riserva Naturale Guidata di Campobrun, Riserva Naturale Guidata della Scanuppia. Alto Adige: Parco Naturale Gruppo di Tessa, Parco Naturale Sciliar-Catinaccio, Parco Naturale Puez – Odl, Parco Naturale Fanes - Sennes – Braies, Parco Naturale Monte Corno, Parco Naturale Dolomiti di Sesto, Parco Naturale Vedrette di Ries, Campobrun, Corna Piana di Brentonico, Scanuppia, Tre Cime del Monte Bondone.

Da vedere

Provincia Autonoma di Trento: Castel Beseno e Chiesa di Sant’Agata a Besenello, Castello Thun (Vigo di Ton), chiesetta di San Volfgano a Moena, Terlano, Catena dei Lagorai, Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo a Zambana, Riva del Garda, Trento, Rovereto, chiesa di San Martino di Castrozza, Borgo Valsugana, Canazei, Passo Rolle, Predazzo, Magnifica Comunità di Fiemme.

Provincia Autonoma di Bolzano: centro storico di Siror, Merano, Forte di Fortezza, Palazzo vescovile Duomo a Bressanone, San Martino in Badia, Castel Tirolo (Tirolo), Castel Tasso (Campo di Trens), centro storico di Vipiteno, Piramidi di Plata (Perca), Piramidi di Renon (Renon), Castel Badia (San Lorenzo di Sebato), Brunico, Dobbiaco, Bolzano, Passo del Rombo.

Prodotti tipici

Provincia Autonoma Bolzano: bauernschinken (prosciutto contadino), gamswurst (salsiccia di camoscio), gerauchertes hirschfleisch (carne di cervo affumicato), alpkase (formaggio di alpeggio), graukase (formaggio grigio), alpbutter (burro d'alpeggio), Speck dell’Alto Adige, apfelbrot (pane di mele), apfelkiechl (frittelle di mele), fastenbrezel (brezel di quaresima), püces (pane ladino), strudel, krapfen, zelten (dolce natalizio a base di frutta secca), plentn (polenta), mohnmingilan (frittella di papavero), sauerkraut (crauti), terlaner spargel (asparago di Terlano), mela Alto Adige, Pinot nero, Moscato rosa, Gewürztraminer, Müller Thurgau, Riesling

Provincia Autonoma Trento: birra di Fiemme, carne “fumada” di Siror, lucanica di capra o pecora, salame all'aglio di Caderzone, Spressa delle Giudicare, Casolet, Fontal, Trentingrana, burro di malga del Trentino, olio Garda, pan co le fritole, pan de segàla, miel di rasabèch, crauti, asparago di Zambana, mela Val di Non, Marzemino, Teroldego, Nosiola, Trento D.O.C. Metodo Classico.

Artigianato: lavorazione del legno, produzione di tessuti, settore alimentare.

Piatti tipici della cucina altoatesina: gulasch, zuppa di lumache alla meranese, gnocchi di zucca con ricotta affumicata, capriolo ai mirtilli, greaschtl (piatto a base di carne di manzo e patate), minestra d’rzo, canederli allo speck, Jüfa de poia (piatto a base di latte, farine e burro fuso), zelten (dolce con canditi e frutta secca).

Piatti tipici della cucina trentina: canederli, carne salada, polenta e lumache alla trentina, tonco de pontesel (piatto a base di diversi tipi di carne, lardo, brodo), smacafam (torta salata), torta di patate, orzét alla trentina (zuppa con orzo e carne in salamoia o affumicata), lepre alla trentina, anguilla al vino, cianucei (ravioli con marmellata saltatati in padella con pane eburro), smorrn (dolce a base di uova e latte, servito con marmellata).

Eventi: I suoni delle Dolomiti (da giugno a settembre, varie località), Palio delle contrade (Trento, settembre), mercato di Stegona (ottobre, Brunico – BZ), Mostra di Cembra (TN, luglio), Alla scoperta del Teroldego (Mezzocorona – TN, agosto), Processo alle streghe (Cavalese – TN, gennaio), Lavazehiihto (gara internazionale di sci di fondo, Passo Lavazè – TN, dicembre), Sagra della Ciuìga (S. Lorenzo in Banale – TN, novembre), Grappa Festival Levico Terme (TN, novembre – dicembre), esta del Forcone da fieno (San Candido – BZ, settembre), Le settimane dello Strudel (Siusi – BZ, settembre).

Torna alla cartina generale delle regioni Italiane

 

 

 

 

 

 

Motore di ricerca

Google
 

web

questo sito