Correrenelverdeonline | Ambiente e Natura | Antiquariato | Architettura | Arte | Artisti | Aste | Astronomia | Biblioteche | Cinema | Cultura | Economia | Film | Fotografia | Giardinaggio | Libri | Mostre | Musei | Musica | Oroscopo | Papato | Parchi | Salute | Sport | Storia dell'Arte | Teatro | Programmi TV | Previsioni Meteo | Redazione | NEWS |

 

 

Visita i luoghi della cultura e del benessere italiano: Abruzzo | Basilicata | Calabria | Campania | Emilia Romagna | Friuli Venezia Giulia | Lazio | Liguria | Lombardia | Marche | Molise | Piemonte | Puglia | Sardegna | Sicilia | Toscana | Trentino Alto Adige | Umbria | Valle d'Aosta | Veneto | Città del Vaticano | San Marino |

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

160x600_promo

Generici Image Banner 160 x 600


 

 

CAMPANIA

Link Tematici: Scacchi - Terme  - Teatri - Musei - Abbazie - Mostre - Antiquariato - Agriturismi - Campeggi - Maneggi - Atletica - Canottaggio - Tavola - Vini

La Campania è una ridente regione meridionale che si tuffa nel Mar Tirreno; confina con Lazio, Molise, Basilicata e Puglia.

Terra di migrazioni e contrasti sin da tempi remoti, la regione ha subito nei secoli gli influssi di Sanniti, Greci (Cuma è stata una delle più importanti colonie greche dell’Italia meridionale), Etruschi e Romani.

Dopo la cacciata dei Bizantini ad opera dei Normanni, la dinastia degli Altavilla fu a capo del Regno di Sicilia, che comprendeva tutta l’Italia meridionale, dalla Sicilia a Gaeta, passando per la Calabria e la Puglia.

Dopo un lungo periodo di rivolte contro governo vicereale spagnolo ed il controllo del vicereame di Napoli e Sicilia da parte degli Asburgo d’Austria, il Regno di Napoli divenne uno stato indipendente con Carlo di Borbone. Napoli divenne il centro culturale della monarchia italiana, ed i Borbone attuarono una serie di riforme amministrative, religiose e sociali che portarono notevoli benefici per lunghi anni. A testimonianza di ciò, restano alcune costruzioni volute dal Monarca, come la Reggia di Caserta, il San Carlo di Napoli, nonché altre importanti opere, come gli scavi di Ercolano e Pompei ed importanti riforme riguardanti agricoltura e pastorizia.

Dopo la parentesi napoleonica ed il governo di Giocchino Murat, con la Restaurazione il Regno delle due Sicilie torna nuovamente nelle mani dei Borbone.

La Campania ebbe poi un’importanza strategica durante il secondo conflitto mondiale; a Napoli è stata conferita la Medaglia d’Oro al Valor Militare per il coraggio dimostrato dai suoi abitanti contro l’occupazione nazista. A Salerno, inoltre, le truppe alleate portarono a buon fine l’operazione Avalanche.

Come arrivare: la Campania è facilmente raggiungibile in auto attraverso diverse autostrade (A1, A3, A16, A30) e strade statali (SS 7, SS 7 bis, etc). In treno si può giungere in tutte le provincie ed in molte stazioni secondarie. In aereo si può giungere negli aeroporti di internazionali di Aeroporto "Ugo Niutta"

Capoluogo: Napoli

Province: Avellino (AV), Benevento (BN), Caserta (CE), Napoli (NA), Salerno (SA)

Ambiente e territorio: La Campania presenta un territorio assai popolato; la regione è prevalentemente collinare e pianeggiante. Lungo la dorsale appenninica centrale, si innalzano i monti Alburni ed il Cervati. Lungo il litorale si trovano i massicci vulcanici Vesuvio e Campi Flegrei. Le pianure del Garigliano e del Volturno si estendono a nord lungo gli omonimi fiumi.

Le isole di Ischia, Procida (entrambe sono di origine vulcanica) e Capri (carsica) costituiscono le principali bellezze dell’arcipelago campano. Qui la natura gioca con il sole ed il mare per creare magnifici paesaggi ricchi di colori e fascino.

Lungo i 440 chilometri di costa, il mare e le spiagge della Campania invitano il turista ad immergersi in acque limpide e cristalline, lasciandogli ampia scelta tra località sempre diverse e sorprendenti: Positano, Amalfi, Marina di Camerota, Palinuro, e tante altre ancora.

Clima: il clima in Campania è mite lungo le coste, rigido sulle zone montuose.

Laghi e fiumi: lago di Telese, lago d’Averno, lago di Lucrino, fiumi Tanagro, Tammaro, Volturno, Garigliano, Sarno

Da vedere: Costiera Amalfitana, Reggia di Caserta, Badia di Cava de’ Tirreni,  penisola sorrentina, scavi archeologici di Pompei, Certosa di Padula, Capua, Area archeologica etrusco-sannitica di Fratte (SA), basiliche paleocristiane di Cimitile (NA), Grotta dell’Angelo (Fasanella, SA) borgo medioevale di Casertavecchia, Santuario di Montevergine (AV), Museo del Sannio (BN), Teatro romano di Benevento, Museo della carta (Amalfi), Battistero Paleocristiano di Santa Maria Maggiore (Nocera Superiore, SA), Napoli

Parchi e riserve: Parco Nazionale del Vesuvio, Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Parco Regionale dei Campi Flegrei, Parco Regionale del Matese, Parco dei Monti Lattari, Area Marina Protetta Punta Campanella, Parco sommerso di Baia, Riserva naturale Lago Falciano, Riserva naturale Foce Volturno - Costa di Licola, Parco naturale Diecimare, Oasi Bosco di San Silvestro

Prodotti tipici: caciocavallo Silano, vitellone bianco dell'Appennino Centrale, mozzarella di Bufala Campana, olio d’oliva Cilento, limone di Sorrento, castagna di Montella, pomodoro di San Marzano dell'Agro Sarnese-Nocerino, fico Bianco del Cilento, sciroppo di arancia bionda, sidro di mela limoncella, carne bufalina, coniglio di fosso dell'isola d'Ischia, soppressata cilentana e del vallo di diano, provola affumicata di bufala, chiacchiere, mustaccioli, pane dei camaldolesi, pasta di Gragnano,  struffoli, torrone di Benevento, acciughe sotto sale, alici di Cetara, ricotta di fuscella, albicocca vesuviana, broccolo friariello di Napoli, carciofo di Procida, cipolla bianca di Pompei, kaki vainiglia napoletano, mela chichedda, peperoncini ripieni al tonno, noce di Sorrento

Piatti tipici: mozzarella in carrozza, panzarotti, calzone, pizza napoletana verace artigianale, parmigiana di melanzane, maccheroni con la ricotta, cannelloni alla napoletana, “o sarchiapone” (primo piatto a base di pasta, carne tritata, formaggio e pomodoro), gnocchi alla sorrentina, vermicelli di Positano, scialatielli alla pescatora, alici ammollicate, cozza gratinate, frittelle di baccalà, polpette di carne alla napoletana, caponata di pomodori, melanzane fritte, babà, pastiera, sfogliatelle, Greco di Tufo, Fiano d’Avellino, Falerno del Massico, Lacryma Cristi del Vesuvio

Eventi: L'Prijatori (quarta domenica di Quaresima, Cerreto Sannita, BN), Festa di San Gennaro (settembre, Napoli), Festa del Carmine (luglio, Napoli), Sagra degli gnocchi (agosto, Pratella, CE), Expo Ischia (agosto), passeggiata lungo Via San Gregorio Armeno (durante il mese di Natale, gli artigiani del presepe espongono in questa celebre via di Napoli le loro creazioni).

Torna alla cartina generale delle regioni Italiane

 

 

 

 

 

 

Motore di ricerca

Google
 

web

questo sito