Correrenelverdeonline | Ambiente e Natura | Antiquariato | Architettura | Arte | Artisti | Aste | Astronomia | Biblioteche | Cinema | Cultura | Economia | Film | Fotografia | Giardinaggio | Libri | Mostre | Musei | Musica | Oroscopo | Papato | Parchi | Salute | Sport | Storia dell'Arte | Teatro | Programmi TV | Previsioni Meteo | Redazione | NEWS |

 

 

Visita i luoghi della cultura e del benessere italiano: Abruzzo | Basilicata | Calabria | Campania | Emilia Romagna | Friuli Venezia Giulia | Lazio | Liguria | Lombardia | Marche | Molise | Piemonte | Puglia | Sardegna | Sicilia | Toscana | Trentino Alto Adige | Umbria | Valle d'Aosta | Veneto | Città del Vaticano | San Marino |

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

160x600_promo

Generici Image Banner 160 x 600


 

 

VENETO

Link Tematici: Scacchi - Terme - Teatri - Musei - Abbazie - Mostre - Antiquariato - Agriturismi - Campeggi - Maneggi - Atletica - Canottaggio - Tavola - Vini

Il Veneto è una regione dell’Italia settentrionale; confina con Austria, Friuli-Venezia Giulia, Mar Adriatico,  Emilia Romagna, Lombardia e Trentino Alto Adige.

Risale all’epoca protostorica l’insediamento nella Venetia (corrispondente grossomodo all’odierno Veneto) dei Veneti, popolazione proveniente con molta probabilità dell’Anatolia.

Intorno al 1000 a. C. la Venetia diventa un importante centro di commerci con mercanti etruschi, greci e quelli delle regioni germaniche. Insieme ai commerci, cresce una precisa identità veneta, caratterizzata dalla lingua veneta. Per contrastare l’avanzata dei Celti nella pianura padana, i Veneti si alleano con i Romani. Nel 180 a. C. i Romani fondano la colonia di Aquileia e inizia la costruzione di alcune importanti vie per rafforzare i dispositivi militari presenti nelle città venete orientali. Qualche anno più tardi, vengono concessi agli alleati veneti il diritto latino e la cittadinanza romana.

Dopo la costituzione della Regio X Venetia et Histria, prende vita il processo di cristianizzazione della regione; Aquileia diventa il centro di diffusione della nuova religione.

Con la prammatica sanzione dell’imperatore Giustiniano, il Veneto diventa parte dell’Impero Bizantino.

In seguito all’invasione longobarda, si viene a creare una separazione tra il Veneto longobardo, corrispondente alla zona continentale, e la Venetia marittima, dipendente dall’Esarcato di Ravenna.

I Longobardi danno vita ai ducati di Vicenza, Verona e Ceneda, mentre nella laguna veneta cresce il potere bizantino nei centri di Cittanuova, Grado e Torcello. Dopo il trasferimento del Doge, capo dell’aristocrazia lagunare, da Malamocco alle isole realtine (Civitas Revoalti), inizia il processo che ha portato le isole lagunari a diventare il centro della potente Repubblica di Venezia.

Dopo l’anno Mille, emergono i liberi comuni di Padova, Verona, Vicenza e Treviso; decenni più tardi, si riuniscono nella Lega Lombarda ed in quella Veronese, mentre Venezia si avvia a creare il suo impero marittimo. La battaglia di Agnadello del 1509 mette fine ai sogni espansionistici sulla terraferma della Repubblica di Venezia.

Nel 1797, il Trattato di Capoformio mette definitivamente fine alla Repubblica di Venezia; Napoleone e gli Asburgo decretano la cessione di Venezia, Dalmazia e Istria all’Austria.

Nel corso della prima guerra mondiale, le conseguenze della disfatta di Caporetto, delle battaglie del Piave e di Vittorio Veneto, portano ad una massiccia emigrazione della regione.

Dopo i bombardamenti delle seconda guerra mondiale, il Veneto si avvia verso un forte sviluppo economico ed industriale. Oggi la regione è una delle più produttive regioni italiane, grazie alla crescita costante delle piccole e medie imprese.

Come arrivare: aeroporti – Villafranca, Verona, Venezia, Treviso; autostrade – A4, A13, A22, A27, A28, A31, SS10, SS11, SS13, SS48, SS51.

Province: Belluno (BL), Padova (PD), Rovigo (RO), Treviso (TV), Venezia (VE), Verona (VR), Vicenza (VI).

Ambiente e territorio: il Veneto è una regione prevalentemente pianeggiante, con un’ampia zona montuosa che si estende dalle prealpi venete alle Dolomiti. I rilievi più importanti si trovano nella Provincia di Belluno (Marmolada, Antelao, Tre Cime di Lavaredo, le Tofane, etc.). ai piedi delle prealpi, le colline venete incastonano l’ampia pianura veneta, dove i grandi fiumi e numerosi canali artificiali rendono il terreno estremamente fertile.

Fiumi e laghi: Po, Adige, Piave, Brenta, Livenza, lago di Garda, lago di Alleghe, lago di Misurina.

Parchi e riserve: Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, Parco delle Dolomiti d'Ampezzo, Parco Regionale dei Colli Euganei, Parco Naturale Regionale della Lessinia, Parco Naturale Regionale del Fiume Sile, Parco Regionale del Delta del Po, Monte Pavone, Vette Feltrine, Bocche di Po, Pian di Landro Baldassare, Parco marino di Caorle.

Da vedere: area archeologica di Piazza Duomo a Feltre, necropoli di Mel, museo della Magnifica Comunità di Cadore a Pieve di Cadore, Altino, Laguna di Venezia, Venezia, cattedrale di Santa Mari Assunta a Torcello, Verona, Cappella degli Scrovegni a Padova, duomo di Padova, ville palladiane in provincia di Vicenza, Treviso e Padova, Teatro Olimpico di Vicenza, tempio di Possagno, Duomo di Treviso, Ponte degli alpini a Bassano del Grappa, museo all'aperto di archeologia industriale di Schio, borgo medievale di Arquà Petrarca, complesso fortificato di Montagnana (PD), Noale (VE), Santuario della Madonna del Frassino a Peschiera del Garda (VR), castello Scaligero a Soave (VR).

Prodotti tipici: Asiago, Grana Padano, Taleggio, olio d’oliva Garda, olio Veneto Valpolicella, asparago bianco di Cimadolmo, fagiolo di Lamon, radicchio rosso di Treviso, barbabietola rossa di Chioggia, ciliegia di Marostica, riso Nano Vialone veronese, salame Cremona, sopressa Vicentina, anatra germana veneta, cacciatore d'asino, coscia affumicata di cavallo, luganeghe della Val Leogra, porchetta trevigiana, mostarda vicentina, grappa veneta, sangue morlacco, amaro al radicchio rosso di Treviso, Prosecco Conegliano, Valpolicella, Colli Euganei, Bardolino, pandoro di Verona.

Artigianato: lavorazione del marmo, ferro battuto, ceramiche, oreficeria, vetro, ricami, pelli lavorate.

Piatti tipici: bigoli con anatra, cappone in brodo, baccalà alla vicentina, risotto palesano (con anguilla, branzino e cefalo), faraona in tecia (preparata in tegame in terracotta con spezie varie), risotto al tajo, pastizada de caval (spezzatino di cavallo), granseola alla veneziana, casunziei (ravioli di zucca, conditi con burro e ricotta affumicata), risotto al radicchio, patè di fegato con prezzemolo e cipolle, fegato alla veneziana, risi e bisi, smegiazza (torta con polenta, latte, pinoli ed uva).

Eventi: Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (agosto – settembre, Lido di Venezia), Festival Lirico Areniano (estate, Arena di Verona), Premio Campiello (agosto, Venezia), Festa del Popolo Veneto (marzo), Festa del grande Federico Frehner (giugno, Belluno), Festa di Sant'Antonio da Padova (giugno, Padova), Regata Storica (settembre, Venezia), Partita a scacchi di Marostica (settembre, Marostica).

Torna alla cartina generale delle regioni Italiane

 

 

 

 

 

Motore di ricerca

Google
 

web

questo sito