Correrenelverdeonline | Ambiente e Natura | Antiquariato | Architettura | Arte | Artisti | Aste | Astronomia | Biblioteche | Cinema | Cultura | Economia | Film | Fotografia | Giardinaggio | Libri | Mostre | Musei | Musica | Oroscopo | Papato | Parchi | Salute | Sport | Storia dell'Arte | Teatro | Programmi TV | Previsioni Meteo | Redazione | NEWS |

 

 

Visita i luoghi della cultura e del benessere italiano: Abruzzo | Basilicata | Calabria | Campania | Emilia Romagna | Friuli Venezia Giulia | Lazio | Liguria | Lombardia | Marche | Molise | Piemonte | Puglia | Sardegna | Sicilia | Toscana | Trentino Alto Adige | Umbria | Valle d'Aosta | Veneto | Città del Vaticano | San Marino |

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

160x600_promo

Generici Image Banner 160 x 600


 

 

PIEMONTE

Link Tematici: Scacchi - Terme - Teatri - Musei - Abbazie - Mostre - Antiquariato - Agriturismi - Campeggi - Maneggi - Atletica - Canottaggio - Tavola - Vini

Il Piemonte è una delle cinque regioni che compongono l’Euroregione Alpi-Mediterraneo (insieme a Valle d’Aosta, Liguria, Rhône-Alpes e Provence-Alpes-Côte d'Azur).

In epoca romana, le popolazioni di origini liguri e quella dei Galli si oppongono tenacemente ai Romani. Dopo le vittorie di Augusto, i territori piemontesi entrano a far parte della Gallia Cisalpina.

Con la caduta dell’Impero romano, il territorio subisce le invasioni e le dominazioni di Ostrogoti, Bizantini e Longobardi, che qui fondano alcuni importanti ducati (Asti, Torino, Ivrea e S. Giulio d’Orta).

Dopo le incursioni di ungari e saraceni nel IX e X secolo, il territorio diviso in marche e contee è soggetto ad una prima riunificazione sotto Olderico Manfredi, signore delle marche di Ivrea e Torino.

Nel 1559, la pace di Cateau-Cambrésis mette fine al conflitto tra Francia ed Asburgo ed alle Grandi Guerre d’Italia; ad Emanuele Filiberto di Savoia vengono restituiti Piemonte e Savoia, mentre il Marchesato di Saluzzo resta alla Francia. Qualche anno più tardi, il Duca di Savoia ottiene anche le città di Pinerolo, Savigliano, Asti e Santhià.

Dopo la guerra di successione austriaca, la pace di Aquisgrana del 1748 porta alla definitiva riunificazione del Piemonte: al regno sardo viene infatti assegnati alcuni territori nella Val padana e la Savoia.

Il Risorgimento porta il Piemonte al centro della scena nazionale. Il 4 marzo 1848 il Regno sardo-piemontese adotta lo Statuto fondamentale della Monarchia di Savoia (Statuto Albertino, dal nome di Carlo Alberto di Savoia-Carignano). Il 17 marzo del 1861, lo stesso diventa la Carta costituzionale del Regno d’Italia.

Dopo l’unificazione, Firenze diventa la capitale del nuovo Regno d’Italia. Torino affronta una lunga crisi finanziaria, conclusasi con il liberalismo di Giovanni Giolitti nel corso del ‘900.

Il Novecento vede Torino al centro del capitalismo italiano. Le aziende Fiat ed Olivetti richiamano dal Sud Italia migliaia di persone in cerca di lavoro e fortuna.

Come arrivare: in auto – A7, A21, A26, A27, SS11, SS20, SS21, SS24, SS32; in aereo – Aeroporto di Biella, Aeroporto Torino – Cuneo Levaldigi, Aeroporto internazionale di Torino-Caselle.

Province: Alessandria (AL), Asti (AT), Biella (BI), Cuneo (CN), Novara (NO), Torino (TO), Verbano-Cusio-Ossola (VCO), Vercelli (VC).

Ambiente e territorio: la regione, come suggerisce il nome, è incastonata tra i monti; le Alpi Marittime, Cozie, Graie, Pennine e Lepontine circondano il Piemonte da nord ad ovest, mentre gli Appennini segnano un confine naturale con Emilia-Romagna e Liguria. Le cime più elevate sono l’Argentera, il Monviso ed il Monte Rosa.

I fiumi principali sono il Po, il suo affluente Tanaro, la Sesia, la Dora Baltea e la Doria Riparia. Di particolare fascino sono le zone collinari, in particolare il Monferrato, le Laghe ed il Canavese. Tra i laghi principali sono da ricordare il Lago Magiore e i laghi alpini lago Bianco, lago di Candia e lago d’Orta.

Il Piemonte confina con la Svizzera, Emilia-Romagna, Liguria, Valle d’Aosta e Francia.

Da vedere: Palazzo reale di Torino, Palazzina di Caccia di Stupinigi (TO), Castello del Valentino a Torino, Sacro Monte di Crea (AL), Sacro Monte di Ghiffa (VCO), Sacro Monte di Domodossola (VCO), Sacra di San Michele (Sant'Ambrogio di Torino, TO), Abbazia di Novalesa (TO), Reggia di Venaria (TO), Castello di Pralormo (TO), Abbazia di Staffarda (Revello, CN), Castello di Massazza (BI), Forte di Fenestrelle (TO), Villa Scott (Torino), Santuario della Consolata (Torino), GAM - Galleria civica d'Arte Moderna e Contemporanea (Torino), Palazzo Borromeo (Isola Madre, Stresa, Verbania), Forte di Vinadio (CN), Cantine Storiche (Canelli, AT), Castello di Racconigi (CN), Piazza della Bollente (Acqui Terme, AL), centro storico di Alessandria, Alice Bel Colle (AL), Castello di Moncucco Torinese (AT), Palazzo Callori (Vignale Monferrato, AL).

Parchi e riserve: Parco nazionale Gran Paradiso, Parco nazionale della Val Grande, Parco provinciale Lago di Candia, Parchi e Riserve Naturali Astigiani, Parchi e Riserve Naturali del Lago Maggiore, Parco delle Alpi Marittime, Parco dell'Alpe Veglia e dell'Alpe Severo, Parco Alta Valsesia, Parco Alta Valle Pesio e Tanaro, Parco Bosco delle Sorti della Partecipanza di Trino, Riserva statale Monte Mottac.

Prodotti tipici: Barolo, Barbera, Gattinara, Roero Arnesi, Gavi, Brachetto, Asti Spumante, Caluso Passito, vermut, Bra, Gorgonzola, Grana Padano, Taleggio, Toma Piemontese, nocciola del Piemonte, riso di Baraggia Biellese e Vercellese, salame Cremona, batsuà (piedini di maiale), bresaola della Val d'Ossola, cappone di San Damiano d'Asti, capretto della Val Vigezzo, rane delle risaie piemontesi, prosciutto crudo di Cuneo, trippa di Moncalieri, mostarda di mele, baci di dama di Tortona, asianot, canestrelli biellesi, paste di Meliga.

Piatti tipici: bagna càud (salsa a base di acciughe, aglio ed olio nella quale si intingono verdure cotte o crude), agnolotti del plin al sugo di arrosto, tagliatelle con noci ed aglio, stufato d’asino, paniscia di Novara, sciüghèt (piatto a base di latte, vino e farine varie), tortelli di castagne e ricotta, cotechino in crosta con salsa al Castelmagno, anguilla in umido con polenta, brasato al Barolo, cappone ripieno, cassoeula novarese, trote alle erbe di montagna, canestrej, crumiri di Casale, torta de pan e lacc.

Artigianato: lavorazione del legno e metalli pregiati, strumenti musicali, settore alimentare, vetro e ceramica, tessitura e ricamo.

Eventi: Fiera internazionale del Tartufo Bianco d'Alba (Alba – CN, maggio), Fiera di San Giorgio (Alessandria, aprile), Carnevale di Ivrea, Sagra del cardo e della Bagna cauda (Andezeno – TO, ottobre), Fiera del Lago Maggiore (Arona – NO, maggio – giugno), Salone nazionale di vini selezionati (Asti, settembre), Mostra ornitologica (Santhia – VC, ottobre), Sagra dei Subrich (Masio – AL, aprile), Moscato Wine festival (maggio, Torino), Sagra Dij Fojot (San Secondo di Pinerolo – TO, settembre), Torino Film Festival (Torino, novembre), Fiera Fredda (Borgo San Dalmazzo – CN, dicembre).

Torna alla cartina generale delle regioni Italiane

 

 

 

 

 

 

Motore di ricerca

Google
 

web

questo sito