MUSICA E MUSICISTI rubrica di  CORRERENELVERDEONLINE




Musica Musicisti Teatro Cinema Film & Recensioni

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Correrenelverdeonline

Introduzione
musica
Agenzie ed eventi
appuntamenti
classifiche inghilterra
classifiche italia
classifiche usa
itunes
news musicali

[Musicisti, Gruppi, Cantanti]
[Cultura Celtica]
[New Age]
[Disk Jockey]
[Giganti della Musica]
[Corodia]
[Tecnica di canto]
[Un'ala di riserva]
[La Puglia Suona Bene]
[Notte della Taranta]
[Il Barbiere di Siviglia]

 

MUSICA: cantanti, musicisti, compositori, gruppi, classifiche, agenzie, concerti, notizie

MUSICA


 

 

Giuseppe Verdi

Giuseppe VerdiGiuseppe Verdi nacque a Roncole (oggi Roncole Verdi) di Busseto, Parma, nel 1813. Nel 1839 venne rappresentata alla Scala di Milano la sua prima opera, “Oberto, conte di Bonifacio”. Successivamente il grande compositore ebbe un momento di crisi a causa della morte di sua moglie, Margherita Barezzi e dei due figli e anche per lo scarso successo della sua seconda opera, “Un giorno di Regno”.

Nel 1842 iniziò il trionfo di Verdi grazie all’opera “Nabucco”. Al grande successo di quest’opera seguì un periodo di lavoro intenso ed ininterrotto che l’artista definì “gli anni della Galera”. Con questo grande lavoro, l’artista riuscì a sbaragliare la concorrenza, accontentando molti teatri italiani, raggiungendo il titolo di miglior musicista italiano dell’epoca.

Con il passare degli anni e una maggiore maturità ed importanza, Verdi iniziò a selezionare il proprio lavoro, aumentando la cura dei particolari, portandolo ad esprimete capolavori come la trilogia composta dal “Rigoletto”, dal “Trovatore” e infine dalla “Traviata”. Il grande sogno di Verdi, quello di portare il grande teatro in un opera musicata trova la sua realizzazione nelle opere “Otello” e “Falsatff”.

Oltre ad essere indicato come il più grande compositore italiano, Verdi venne apprezzato anche per i suoi ideali patriottici, è famosa la storia delle scritte “Viva Verdi” sui muri di Milano, dove VERDI indicava, come acronimo, Vittorio Emanuele Re D’Italia.

Il compositore morì a Milano il 27 gennaio 1901: l’amore dei cittadini lombardi verso il grande artista malato si tradusse con il coprire con della paglia la strada sotto l’albergo dove Verdi era costretto dalla malattia, per diminuire il trambusto causato dal passaggio delle carrozze.

Verdi Giuseppe

(Nasce il 10 ottobre 1813 alle Roncole nel Ducato di Parma e muore il 27 gennaio 1901 a Milano)

 

Le sue opere:

anno

Oberto

1839

Un Giorno di Regno

1840

Nabucco

1842

I Lombardi

1843

Ernani

1844

Giovanna d’Arco

1845

Alzira

1845

Attila

1846

Machbeth

1847

I masnadieri

1847

Il Corsaro

1848

La Battaglia di Legnano

1849

Luisa Miller

1849

Stiffelio

1850

Rigoletto

1851

Il Trovatore

1853

La Traviata

1853

Simon Boccanera

1857

Un ballo in maschera

1859

La forza del destino

1862

Don Carlo

1867

Aida

1871

Otello

1887

Falstaff

1893

 

 

 

 

 

160x600_promo