MUSICA E MUSICISTI rubrica di  CORRERENELVERDEONLINE




Musica Musicisti Teatro Cinema Film & Recensioni

Correrenelverdeonline

Introduzione
musica
Agenzie ed eventi
appuntamenti
classifiche inghilterra
classifiche italia
classifiche usa
itunes
news musicali

[Musicisti, Gruppi, Cantanti]
[Cultura Celtica]
[New Age]
[Disk Jockey]
[Giganti della Musica]
[Corodia]
[Tecnica di canto]
[Un'ala di riserva]
[La Puglia Suona Bene]
[Notte della Taranta]
[Il Barbiere di Siviglia]

 

MUSICA: cantanti, musicisti, compositori, gruppi, classifiche, agenzie, concerti, notizie

MUSICA


 

 

Musicisti, cantanti, compositori, gruppi, interviste

Hot Strings

Hot Strings

Gli Hot Strings sono un trio acustico che ha come prerogativa principale quella di riarrangiare nello strumentale e nel vocale brani tra i più conosciuti nella storia del rock & ballads, con qualche scivolata in riferimenti a musiche classiche e cartoons prese in prestito sempre con grande senso ironico.

Guido Volani: Chitarra acustica, classica, violino e voce

Nasce a Pontedera (Pisa) il 24 Aprile 1962, comincia lo studio della chitarra classica e solfeggio a tredici anni; due anni dopo inizia a suonare quella elettrica in un gruppo cover dei Genesis ("Il Gruppo").
A diciotto anni, dopo la maturità, e dopo aver capito che la ragioneria non faceva per lui, inizia lo studio del violino con Guya Martinini, conseguendo il V° anno al conservatorio di Perugia; gli studi violinistici proseguono poi per altri due anni con l'insegnante M.Costisella del conservatorio S.Cecilia di Roma, ma interrotti dopo il compimento degli esami complementari di Armonia e Storia della musica. Durante l'ultimo periodo di studi violinistici prende parte, come violino di fila, in diverse orchestre di musica sinfonica e lirica suonando a Roma e in diverse città italiane e sempre come violinista partecipa con Pierangelo Bertoli nel 1985 a tre trasmissioni televisive (Mixer, Discoring, Orecchiocchio) e più recentemente nel 2000 alla trasmissione "In famiglia" con Little Tony.
L'abbandono del violino avvenuto nell'anno 1987 succede in concomitanza con la ripresa degli studi di chitarra classica con il Maestro e concertista classico Uliano Marchio con il quale arriva nei successivi tre anni al compimento dei tre esami di V°, VIII° e X° anno (rispettivamente nei conservatori di Frosinone, Roma e Rodi Garganico).
Dopo il Diploma di chitarra segue un periodo dedicato più che altro al perfezionamento nella chitarra elettrica seguito con l'insegnante M.Lazzaro dell'U.M.di Roma a sua volta seguito da un periodo di concertismo nell'ambito di diverse formazioni rock, blues e progressive, la più stabile delle quali è quella dei "Brain Damage" (cover band dei Pink Floyd).
In questo periodo non mancano però riavvicinamenti alla musica folk-acustica nel country-bluegrass & irlandese (vecchia passione mai approfondita in passato e cominciata verso i ventidue anni con l'acquisto di un banjo 5 corde e di alcuni dischi dei grandi di questo genere musicale), riavvicinamenti che si concretizzarono nello rispolverare banjo e violino e nel suonare insieme ad altri due chitarristi ed un bassista patiti per il country-folk tanto da mettere su una formazione, per l'appunto di country-bluegrass-irlandese, di nome "Messi alle corde" che gira per un paio d'anni sulla scena dei locali romani.
Successivamente suona stabilmente per sei anni nel gruppo country-western "Square Dance" con mansioni di chitarrista elettrico-acustico, violinista, banjoista e cantante lavorando a pieni ritmi e con buoni consensi di pubblico nei locali di Roma ed in giro per l'Italia.
Svolge attività di insegnamento dal 1986.
Attualmente è il chitarrista e front-man dei Cluster One, cover band Pink Floyd e lead guitar dei Doctor Dyper, cover band Genesis.
Inutile dire che ora lavora nel trio acustico "Hot Strings" come chitarrista, cantante e violinista; inoltre sta lavorando su materiale proprio che spera di poter presentare in pubblico quanto prima!

Emiliano Giuliano: Basso, Chitarra e Voce

Nato a Marino (RM) il 13/06/1970 di appena 14 kg e 7 – da cui i versi della nota canzone… “lo vedi ecco Marino, che pezzo de bambino…”
Pargolo incline alla musica sin dalla più tenera età, a 6 anni strappava le corde della chitarra e a 7 dava i calci al pianoforte di casa.
EG ha studiato Contrabbasso al Conservatorio “S. Cecilia” di Roma sotto la guida dei Maestri F. Rossi, C. Penta e A. Enna.
Bassista per caso, EG ha approcciato lo strumento in maniera completamente autodidatta, trovando ispirazione nel grande Jaco Pastorius. Jaco era la sua costante colonna sonora negli appuntamenti galanti, ma ne restava talmente affascinato al punto di dimenticarsi della compagnia. Sulle orme di Jaco, EG toglie, in maniera artigianale, i tasti del suo Fender-bass per poter avere qualcosa di simile ad un fretless. In seguti ha scoperto che non era sufficiente eliminare i tasti….
Dalla metà degli anni '80 troviamo EG impegnato in gruppi Pop, Rock, Dance, Country ed in orchestre-spettacolo di liscio (in seguito si scuserà con i suoi milioni di fans per questo).
Attualmente, oltre ad essere bassista di “peso” degli Hot Strings, EG è anche il cantante degli Echoes, Tribute Pink Floyd Band della Capitale.
Da 20 anni circa impegnato come cantante corista in cori polifonici, EG ha ricoperto anche il ruolo di vice-direttore del “Coro M. Terribili” di Marino e di insegnante di solfeggio.
Con la sua partecipazione nel “Coro Città di Roma” ha vinto anche premi in concorsi sia in ambito Nazionale che Internazionale.
L'esperienza ventennale gli ha permesso di avere riconoscimenti anche in ambiti diversi:
lo troviamo:
con Vittorio Nocenti (Banco del Mutuo Soccorso – ndr) in una trasmissione televisiva in onda su Rai 1 (Tutto Azzurro – 1990)
Con il Banco del Mutuo Soccorso, come background vocalist nel CD “il 13” – 1994
In cui ha anche diretto ed arrangiato alcune parti vocali.
Con Ennio Morricone come corista in alcuni brani di colonne sonore (Il Papa Buono; Musashi; I Guardiani delle Nuvole).
Sempre per Ennio Morricone nel disco “Focus” di Dulce Pontes e nella tournee internazionale “Musica per il Cinema” che ha toccato, tra gli altri, i suoli di Roma, Firenze, Verona,Parigi, Anversa…
Mr. Hyde di notte, quando suona e canta, EG si trasforma in un “normale” Dr. Jeckyll quando svolge, ormai da 3 lustri una tranquilla attività di restauratore, accordatore e costruttore di organi a canne (da quando ha smesso di fumarle...)

Fabrizio Sartini: Chitarra e voce

1984 – Iniza la sua attività nei clubs capitolini con la formazione “Lui, Lei, L'Altro” e con partecipazioni in altri gruppi romani.
1985 – Entra a far parte del gruppo vocale “Evergreen” con il quale partecipa a numerose trasmissioni RAI e Mediaset tra cui, “Domenica In” e “Buona Domenica” all'epoca condotte rispettivamente da Pippo Baudo e Maurizio Costanzo.
Gli Evergreen lavorano al Teatro Sistina con Gino Bramieri nel “GB Show n.3” interpretando canzoni di musical famosi di Garinei & Giovannini.
Sono Ospiti nella trasmissione di Enrica Bonaccorti su RAI 1 il giorno di Natale 1986.
Interpretano la sigla finale di Buona Domenica 1986 con il brano “Ciao Ciao”
– FS è irriconoscibile in alto a destra evidenziato).
1988 – Si esibisce con il gruppo vocale “Evergreen” sul palco del Teatro Ariston di Sanremo per le selezioni al famoso Festival con un brano originale intitolato “Fanatica”.
1989 – Fonda, insieme ad altri musicisti di Ostia, la Country band “Square Dance” con la quale si esibisce in locali storici quali il “Fonclea”, il “Classico”, l'”Alpheus”.
1990 - In occasione di un locale che ha segnato la storia della musica live della capitale, il “Jake & Elwood” fonda i “Dirty Groove”, prima “home band” dello storico locale. La formazione lo vedeva nelle veste di “front man” (lead vocal) e chitarra ritmica, con Massimino Lustrissimi (lead guitar), Gabriele Pizzuti (Bass) e Davide Scarnicchia (Drums). (Grazie a voi ragazzi per il bel sound e l'immenso Groove che mi avete regalato).
1990 – Nasce dalle menti dei componenti del gruppo “Evergreen”, amici di sempre, il locale “Arsenico & vecchi merletti”, palco e riflettori per le migliori band romane, dai Bridge di Federico Troiani che ricorderemo sempre con affetto, ai “Bad Stuff” di Daniele Bazzani e Alessandro Pitoni, a Roberto Ciotti, ai “Lavori in corso” di Enzo Becchetti, ai “Mad Dogs” di Mick Brill e Dougie Meakin, a Alex Britti e molti altri ancora……che tempi!!!!
1993 - Dal 1993 al 2000 FS gira un po' l'Italia lasciandosi la musica alle spalle, interviene come “guest” solo in qualche occasione con vari gruppi del Sud e del Nord Italia.
2001 - L'animo inquieto del musicista torna a prendere il sopravvento e al suo rientro in Roma rientra, come bassista nella country band indomita degli “Square Dance”.
2001 – Anno molto prolifico. Vengono alla luce da una costola degli “Square Dance”, il trio Rock/Acustico “Dusty Bowls”, dove FS è ancora in veste di bassista e gli “Square Dance Quartet” più orientati al genere Bluegrass dove FS ha finalmente modo di esprimere tutta la tecnica Strumming e Flat picking. Formazione, quest'ultima molto interessante ma poco longeva che vedeva oltre a FS alla ritmica, Stefano Vetturini (Mandolin), Guido Volani (Fiddle) ed Emiliano Giuliano (Bass).
2002 - FS è alle prese con il ruolo di Jesus nella rock opera Jesus Christ Superstar portata in scena dalla Compagnia del Bradipo.
2003 – Nascono finalmente gli “Hot Strings Acoustic Trio” con Guido Volani (lead guitar & Fiddle), Andrea Leprotti (Bass). Un particolare ringraziamento ad Emiliano Giuliano (Bass) per essere sempre pronto a supportarci quando Andrea non può essere dei nostri.
Non potrebbe esistere un mondo senza musica e non potrei essere al mondo senza di voi: grazie Rossana, grazie Ennio per tutto ciò che sono di bello, il brutto è tutto merito mio... solo un appunto: potevate farmi bello come mia sorella?

il sito: www.hotstrings.it

 

fonte: Ufficio stampa del Teatro Traiano Fiumicino in occasione di: "Musiche Dal Mondo IV^ Edizione - Festival della Musica e dei Popoli" tenutosi nella Città di Fiumicino nel periodo 22-26 Febbraio 2007

 

160x600_promo