FILM E RECENSIONI rubrica di  CORRERENELVERDEONLINE

Film & Recensioni Attori Attrici Registi Festival Cinema Musica Teatro

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Correrenelverdeonline


 

 

2 fast 2 furious

Titolo originale: 2 fast 2 furious

Lingua originale: Inglese

Paese: Usa/Germania

Anno: 2003

Durata: 105’

Regia: John Singleton

Soggetto: Gary Scott Thompson / Michael Brandt

Sceneggiatura: Michael Brandt / Derek Haas

Produttore: Neal Moritz

Personaggi (Attori): Brian O’Conner (Paul Walker) / Roman Pearce (Tyrese Gibson) / Monica Fuentes (Eva Mendes) / Carter Verone (Cole Hauser) / Tej (Ludacris) / Agente Bilkins (Thom Barry) / Agente Markham (James Remar) / Suki (Devon Aoki) / Orange Julius (Amaury Nolasco) / Slap Jack (Michael Ealy) / Jimmy (Jin Auyeung) / Agente Dunn (Edward Finlay) / Detective Withworth (Mark Boone Junior) / Enrique (Matt Gallini) / Roberto (Roberto Sanchez)

Doppiatori italiani: Brian O’Conner (Riccardo Rossi) / Roman Pearce (Francesco Pannofino) / Monica Fuentes (Francesca Fiorentini) / Carter Verone (Antonio Sanna) / Tej (Oreste Baldini) / Agente Bilkins (Renato Mori) / Agente Markham (Nino Prester) / Suki (Ilaria Latini) / Orange Julius (Nanni Baldini) / Slap Jack (Simone Mori) / Jimmy (Fabrizio Manfredi) / Agente Dunn (Vittorio De Angelis) / Detective Withworth (Danilo De Girolamo)

Fotografia: Matthew F. Leonetti

Montaggio: Bruce Cannon / Dallas Puett

Effetti Speciali: Al di Sarro

Musiche: David Arnold

Scenografie: Keith Brian Burns

Costumi: Sanja Milkovic Hays

Trucco: Hallie D’Amore

 

TRAMA:

Dopo aver fatto fuggire Dom Toretto (ricercato per rapina), l'agente Brian O'Conner diviene a sua volta un violatore della legge.

Costretto a scappare perché ricercato dalla polizia si guadagnerà da vivere con l' unica abilità che permette a Brian di essere il migliore : le corse clandestine.

Asfalto dopo asfalto, Brian riesce a guadagnarsi il rispetto degli altri piloti che popolano le strade notturne diventando leggenda.

Ma la polizia è in agguato e dopo l'ennesima vittoria in una gara notturna, Brian viene arrestato.

Dietro alla sua cattura c'è il suo ex capo Bilkins, l'unico che crede nelle sue capacità investigative e automobilistiche. Il piano è la riabilitazione di Brian come infiltrato e la cancellazione della fuga di Toretto dalla sua fedina.

Lo scopo della missione è incastrare il pericoloso trafficante  Carter Verone; ma O'Conner non sarà solo ad affrontare questa difficile impresa; ad appoggiarlo ci saranno l'agente Monica Fuentes (Eva Mendes) infiltrata come amante di Verone l’amico galeotto d'infanzia Roman Pearce, convinto ad aiutarlo grazie alla cancellazione dei suoi crimini.

 

RECENSIONE:

Secondo capitolo della saga automobilistica più adrenalinica degli ultimi anni.

Orfana di Vin Diesel, la pellicola si poggia sulla recitazione e sulla presenza scenica dell'Adone Paul Walker .

Offuscato dal carisma di Diesel nel film precedente, qui Walker tenta il riscatto; ci riesce in parte ma non per suo demerito.

Il merito della buona riuscita del film e i il demerito di Walker è da attribuire all' intesa Brian/Roman; un duetto ben assortito.

Divertenti sono i siparietti tra i due a base di prese in giro di stampo infantile (“stai zitto tu.. no stai zitto tu..”) o di battute dovute alle manovre follemente acrobatiche di Brian (“pazzo di un bianco”).

Il binomio ironia e azione sembra funzionare; rispetto al suo predecessore, il film assume contorni e sfumature più ameni adatti più ad una commedia action che ad un road movie (vista la velocità a cui sfrecciano le auto,la definizione giusta sarebbe fast movie!).

Roman è perfetto nella parte dell' istrionico spaccone; ha sempre la battuta pronta ed ha una dote innata nel punzecchiare  gli altri e quindi nel mettersi nei guai, mentre Brian nel rapporto con gli altri tende ad essere più freddo e calcolatore; è curioso vedere il cambiamento caratteriale che investe i due coprotagonisti quando sono al volante delle proprie fuoriserie.

Spaccone con le persone, Roman di fronte alla follia di Brian al volante non può far altro che mettersi da parte e avere timore di lui in qualche frangente; da par suo invece Brian in macchina mantiene sangue freddo ma il più delle volte a guidarlo è l'istinto e l'incoscienza.

La scena che testimonia ciò è il pezzo di autostrada percorso da O'Conner in retromarcia con le auto che gli vengono incontro; anche l' atterraggio della macchina guidata da Brian sulla barca di Verone è un altro momento di pazzia.

Queste due scene testimoniano l'innalzamento del livello di esagerazione rispetto al primo capitolo della saga di “the fast and the furious”; il film è più ricco di inseguimenti on the road; macchine che si incuneano in mezzo ad altre macchine, in spazi quasi impossibili aumentando la spettacolarità della pellicola.

Paul Walker, non avendo su di se l'ombra del mastodontico Vin Diesel (termine valido in tutti i sensi!) riesce a calarsi nella parte del protagonista avendo come spalla il buon Tyrese Gibson.

La femme fatale  di turno è Eva Mendes nella parte dell'agente infiltrato Monica Fuentes; discreta la sua interpretazione, sorretta dalla sua bellezza cubana.

Anche qui la storia d' amore possibile tra lei e Brian rimane in fase di stallo con un semplice bacio; sicuramente le storie d'amore nei capitoli di fast and furious potrebbero indirizzare verso un taglio diverso della pellicola.

Tra gli attori c’è da segnalare il rapper americano Ludacris (vero nome Christopher Brian Bridges) che interpreta Tej, il magnate delle scommesse; viene presentato come colui che può ricavare soldi dalle scommesse più impensabili e strane.

In 2 fast 2 furious si mettono in risalto gli effetti cromatici delle singole vetture; dalla bellissima skyline grigia di Brian al rosa aggressivo dell’ Honda S2000 di Suki; durante le corse automobilistiche,  lo schermo si trasmuta in un festival di colori e luci quasi a consolidare ancor di più il carattere più goliardico della pellicola.

In definitiva, se si vogliono passare 2 ore all' insegna dello svago e dell' azione vera con la A maiuscola, 2 fast 2 furious è il film giusto, allacciate le cinture, Brian O’Conner e Roman Pearce vi aspettano a bordo dei loro coloratissimi bolidi fiammeggianti!

 

 

 

 

 

 

160x600_promo