FILM E RECENSIONI rubrica di  CORRERENELVERDEONLINE

Film & Recensioni Attori Attrici Registi Festival Cinema Musica Teatro

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Correrenelverdeonline


 

 

LA COMPAGNIA DELL’ANELLO

Il Signore degli Anelli I

Anno: 2001

Genere: fantasy

Tratto da: omonimo romanzo di J.R.R. Tolkien

Produzione: The Saul Zaentz Company - New Line Cinema - Wingnut Films

Distribuzione: Medusa Film

Regia: Peter Jackson

Cast: Elijah Wood, Viggo Mortensen, Ian Mckellen, Orlando Blomm, Sean Bean, Liv Tyler

 

Dopo aver affascinato migliaia di lettori fin dagli anni ’50, dopo aver consacrato Tolkien padre del genere fantasy, "Il Signore degli anelli" approda finalmente al cinema.

Merito è del regista Peter Jackson, riuscito in collaborazione con la New Line, a realizzare il suo progetto di tradurre sullo schermo un libro di mille pagine, attraverso una trilogia che fosse il più fedele possibile all’opera tolkenina.

Lo schermo è ancora nero, ed una voce severa e triste ricorda gli avvenimenti della seconda era; è Galadriel, regina elfo di Lothlorien, è a lei che Jackson affida il compito di raccontare l’origine di tutto, di quando Sauron re di Mordor aveva forgiato 16 anelli magici, donandone 9 agli uomini e 7 ai nani, ma tenendo per sé l’Unico, l’Anello che dà a chi lo indossa il potere assoluto: "Un anello per domarli, un anello per trovarli, un anello per ghermirli e nell’oscurità incatenarli, nella terra di Mordor dove l’ombra cupa scende."

Scoperto l’oscuro disegno, i Signori della Terra di Mezzo avevano allora ingaggiato una sanguinosa battaglia contro Sauron; ma Isildur, colui che aveva tolto l’anello a Sauron, ne era caduto a sua volta vittima; la sete di potere gli aveva impedito di gettarlo nelle gole del Destino dove il fuoco lo avrebbe inghiottito per sempre. Così nei secoli l’anello era poi passato nelle mani di Smeagol (la cui storia sarà chiarita nel terzo film), poi in quelle di un vecchio hobbit della Contea, Bilbo Beggins. Proprio nel giorno del suo compleanno Bilbo decide di affidare a suo nipote Frodo il compito di distruggere l’anello, e con esso il suo potere incontrastato, che potrebbe permettere a Sauron di governare la Terra di Mezzo e renderne schiavi le genti. Il viaggio di Frodo verso la Montagna del Fato inizia così. Il percorso che si prospetta agli occhi del giovane hobbit è lungo e tortuoso, ma Frodo non sarà solo; ad aiutarlo nella sua impresa, otto compagni di viaggio: il mago Gandalf il grigio, i leali amici Sam, Marry e Pipino, i coraggiosi umani Argon e Boromir, il capace elfo Legolas, il forte nano Gimli. Insieme oltrepasseranno le miniere di Moria, i territori governati dall’oscuro Signore, il reame della Dama dei boschi.

"La compagnia dell’anello" ha richiesto 2 anni di riprese, 150 locations sparse in Nuova Zelanda, e oltre 4000 comparse effettivamente utilizzate in aggiunta ad un cast d’eccezione; è una sintesi perfetta tra effetti speciali, animazione digitale e precisa aderenza cronologica agli avvenimenti, che delinea immagini vivide e forti passando tra forme antiche e moderne in cui ancora una volta amicizia e amore, odio e avidità, luce e buio, si alternano nel gioco delle parti. Insomma un successo preannunciato che non può non lasciare gli spettatori nell’impaziente attesa dell’uscita del secondo film, prevista per il Gennaio 2003, per continuare a tenere il fiato sospeso sull’eroica impresa di Frodo Beggins.

 

DATI SUL SIGNORE DEGLI ANELLI

Le riprese sono durate un anno e mezzo;  9 cineprese in diverse location contemporaneamente e collegate via satellite; 2000 persone hanno partecipato alle riprese; 230 stazioni grafiche; 350 set in contemporanea;  120 tecnici divisi in sei gruppi: creature, effetti speciali, trucco e protesi, armi e armature, miniature, modellini;  20.000 comparse; 50.000 attrezzi di scena; 600 milioni di dollari investiti per produzione e marketing; 19 nomination agli oscar (6 vinti); 7 anni impiegati da Jackson per realizzare il suo progetto; 5 ore di trucco al giorno per ogni orco; 250 cavalli utilizzati; per alcune scene di battaglia è stato impiegato l’esercito della Nuova Zelanda

 

Filmografia di PETER JACKSON

King Kong (2005), Il Signore degli Anelli – Il ritorno del re (2004), Il Signore degli Anelli – Le due torri (2002), Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello (2001), Creature del cielo (1994), Splatters – Gli schizzacervelli (1992), Fuori di testa 2 (1987)

 

 

 

 

 

 

160x600_promo