FILM E RECENSIONI rubrica di  CORRERENELVERDEONLINE

Film & Recensioni Attori Attrici Registi Festival Cinema Musica Teatro

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Correrenelverdeonline


 

 

GOOD BYE LENIN!

Paese: Germania

Distribuzione: Lady Film

Anno: 2003

Regia: Wolfang Becker

Protagonisti: Daniel Bruhi, Katrin Sass, Florian Lukas, Maria Simon.

 

È la Germania dell’Est nell’Ottobre del 1989 la cornice scelta da Wolfang Becker per ambientare la sua storia.

Un momento decisivo per la vita politica e sociale del paese, che il regista filtra attraverso gli occhi del protagonista Alex, e della triste vicenda familiare che lo coinvolge.

La madre, un’accesa sostenitrice del Partito Socialista, sviene durante una manifestazione ed entra in coma. Si risveglia solo otto mesi dopo, ma il suo cuore è debole, ed Alex per evitarle qualsiasi shock, decide di non raccontarle degli imponenti cambiamenti che hanno travolto la sua terra.

Il muro di Berlino è crollato, il regime comunista nella Germania Orientale finito, il Capitalismo avanza, eppure nel mondo che Alex costruisce e inventa per la madre nella loro casa, nulla è cambiato: ci sono le stesse abitudini, si indossano gli stessi vestiti, ed il cambio della moneta è una realtà ancora lontana.

Tenerezza e nostalgia, paura e sofferenza, è un vortice d’emozioni quest’incredibile favola, con cui Becker prende per mano il pubblico, trascinandolo in una pagina di storia celata dietro un immenso gesto d’amore.

Laura Spada

 

 

 

 

 

 

160x600_promo