FILM E RECENSIONI rubrica di  CORRERENELVERDEONLINE

Film & Recensioni Attori Attrici Registi Festival Cinema Musica Teatro

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Correrenelverdeonline


 

 

Lo Squalo 4: La Vendetta

Titolo originale: Jaws: The Revenge

Anno: 1987

Durata: 89 minuti

Origine: USA

Produzione: Universal Pictures

Regia: Joseph Sargent

Sceneggiatura: Peter Benchley, Michael De Guzman

Fotografia: John McPherson

Colonna Sonora: Michael Small

Cast: Lorraine Gary, Lance Guest, Mario Van Peebles, Michael Caine, Karen Young, Judith Barsi, Mitchell Anderson

 

Amity, località balneare del New England, torna ad essere minacciata da un terribile squalo bianco. Ellen Brody, vedova dello sceriffo Martin Brody, morto qualche anno prima a seguito di un attacco di squalo, continua a vivere in quella località. Alla vigilia di Natale, il figlio Sean, nuovo capo della polizia dopo la morte del padre, viene attaccato ed ucciso da un gigantesco squalo bianco. Ellen si trasferisce alle Bahamas, dove il secondo figlio Michael lavora e vive con la moglie Carla e la figlia Thea; ma lo squalo continua a seguire e perseguitare la famiglia Brody. Soltanto all’intervento di Michael riesce a porre fine alla terribile minaccia.

Quarto e ultimo capitolo della serie dedicata a terribili squali bianchi. Il primo e l’ultimo film portano la firma di Peter Benchley, sceneggiatore e autore del libro che ha ispirato Spielberg nel 1975. E’ difficile trovare una reale continuità tra i quattro film; in Jaws: The Revenge un terribile squalo bianco sembra voler perseguitare la famiglia Brody. Il gigantesco predatore uccide dapprima Sean, sceriffo di Amity e figlio di Martin, il capo della polizia nei primi due capitoli della serie, e poi raggiunge il resto della famiglia Brody nelle Bahamas per continuare la sua vendetta.

Al di là di ogni possibile legame con la realtà del mondo degli squali – a chi segue l’idea di pensiero dei biologi marini, secondo i quali gli squali non sono in grado di stabilire una precisa strategia di vendetta, ricordiamo che un film non è esattamente identico ad un documentario – la storia sembra seguire un disegno ben definito. Nei film Lo Squalo e Lo Squalo 2, il capo della polizia Martin Brody uccide due enormi squali bianchi; il primo minacciava la vita di Martin, il secondo quella dei figli bloccati su una imbarcazione. Ne Lo Squalo 3 appare come protagonista principale uno dei due figli di Martin, Mike; lavora in un grande parco sottomarino e, quando un altro squalo cerca di vendicare il suo cucciolo, catturato e morto proprio nel parco, Mike riesce ad uccidere il predatore e a ristabilire l’equilibrio all’interno del film.

Nello Squalo 4 si crea un nuovo squilibrio all’interno della storia; il grande squalo uccide uno dei due figli Brody, Sean, il nuovo capo della polizia dopo la morte del padre – anche questa è stata causata da uno squalo. Il tema che attraversa ed unisce il film è la vendetta; dopo aver ucciso Sean, lo squalo si dirige verso le Bahamas per portare a termine il suo disegno ed uccidere gli altri componenti della famiglia Brody. Negli occhi di Ellen, vedova di Martin Brody, interpretata dalla bravissima Lorraine Gary, si intravede tutto il terrore della minaccia; attraverso i flashback della morte del figlio, Ellen mostra e fa mostrare i blocchi e le paure causate dallo squalo.

Il finale del film spiega, in modo certamente spettacolare ma poco efficace sotto il profilo narrativo, tutta l’architettura del film. Lo squalo attacca l’imbarcazione sulla quale si trovano Thea, figlia di Michael, ed una giovane ragazza; in soccorso arrivano Ellen, Michael e Hodgie, un amico di Ellen. Michael riesce ad attaccare il grande squalo, inserendo tra le sue fauci un dispositivo che lo fa impazzire e morire. Ancora una volta lo squalo rimane vittima della sua voracità, e l’equilibrio narrativo è nuovamente ristabilito. Mentre ne Lo Squalo  Martin assolve a precisi compiti professionali, scoprire la verità intorno alla minaccia e difendere la comunità di Amity dal grande predatore, ne Lo Squalo 4 Michael ed Ellen si fanno portatori di valori etici, sottolineando l’inviolabilità della famiglia e la sua protezione ad ogni costo.

Lo Squalo 4 non ha certo lo spessore narrativo, psicologico e tecnico del film di Spielberg, ma trova nelle ottime recitazioni di Lorraine  Gary e Michael Caine un punto di forza.

Il film risulta poco incisivo sul piano della suspense; la storia, a volte, risulta troppo prevedibile. Lo squalo spaventa solo per le sue dimensioni, non certo per le azioni.

 

Filmografia di Joseph Sargent

Death Row. Nel Braccio Della Morte   (2005), Abramo  (1992),  Condanna  (1991), The Incident  (1990), L'ultima Africa  (1990), Lo Squalo 4 - La Vendetta (1987), La Stirpe Del Sangue  (1985),  Goldengirl  (1979), Macarthur Il Generale Ribelle   (1977), La Storia Di Wanda  (1975), The Night That Panicked America  (1975), Il Colpo Della Metropolitana - Un Ostaggio Al Minuto   (1974), Mcklusky Metà Uomo E Metà Odio  (1973),  Tenente Kojak, Il Caso Nelson è Suo  (1973), I Contrabbandieri Del Cielo  (1968), La Spia Dal Cappello Verde  (1966), Una Spia Di Troppo  (1966)

 

 

 

 

 

 

160x600_promo