FILM E RECENSIONI rubrica di  CORRERENELVERDEONLINE

Film & Recensioni Attori Attrici Registi Festival Cinema Musica Teatro

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Correrenelverdeonline


 

 

LO SQUALO 2

Titolo originale: Jaws 2

Origine e data: Usa 1978

Durata: 117 Min.

Produzione: Richard D. Zanuck-David Brown / Universal Pictures

Regia: Jeannot Swarc

Sceneggiatura: Carl Gottlieb, Howard O. Sackler, Dorothy Tristan

Fotografia: Michael C. Butler

Montaggio: Freeman Davies Jr., Michael T. Elias, Robert Hernandez, Sherrie Sanet Jacobson, Steve Potter, Arthur Schmidt, Neil Travis

Musica: John Williams

Scenografia: W. Stewart Campbell, Gene Johnson

Effetti speciali: Roy Arbogast, Robert Mattey

Attori: Roy Scheider, Lorraine Gary, Murray Hamilton, Joe Mascolo, Jeffrey Kramer, Anne Dusenberry, Mark Gruner, Barry Coe, Susan French, Gary Springer, John Dukakis

 

Ritorna il minaccioso squalo bianco nelle tranquille acque di Amity; le spiagge sono gremite di turisti e le autorità fanno di tutto per non disturbare questa quiete. L’unico ad accorgersi del pericolo, dopo la scomparsa di un fotografo subacqueo e due turisti, è il capo della polizia, Martin Brody. E quando il terribile squalo minaccia i figli del poliziotto, è proprio il padre ad assumere il controllo della situazione.

Sequel del precedente film di Spielberg del 1975. Il film sembra piuttosto un remake del precedente: ripropone infatti parte del cast tecnico ed artistico.

Nonostante il déjà-vu di situazioni ed eventi e le oggettive del grande squalo bianco a volte troppo ridondanti, il film si carica di tensione e suspence grazie agli intrecci narrativi e all’ottima recitazione degli attori. Ancora una volta risultano di rilievo le musiche di John Williams e la recitazione di Roy Scheider.

Amity ritrova le spiagge piene di turisti dopo la crisi economica causata da un terribile squalo bianco che quattro anni prima aveva infestato le acque calme del mare antistante. Nessuno sembra preoccuparsi degli strani indizi che accompagnano la scomparsa di un fotografo subacqueo e due villeggianti. Il capo della polizia è l’unico a credere alla presenza di uno squalo ancora più grande e minaccioso del precedente; le sue tormentate preoccupazioni lo portano ad essere allontanato dal suo incarico.

A differenza del primo film, in questo nuovo episodio il cacciatore è proprio lo squalo, mentre la preda sono un gruppo di ragazzini in barca a vela; tra questi sono presenti i figli del capo della polizia che, nonostante gli avvertimenti del padre, si allontanano in mare aperto. È proprio questa la parte del film più ricca di suspence; la recitazione dei giovani attori permette una facile identificazione dello spettatore, mentre i movimenti di macchina, i campi totali ed i primi piani dello squalo accentuano il terrore del momento.

La risoluzione dell’intreccio finale riprende in parte gli schemi del duello classico hollywoodiano: il poliziotto e lo squalo si affrontano in una serie di campo-controcampo. La voracità dell’animale si oppone all’ingegno dell’uomo. Lo squalo viene indotto ad addentare un grosso cavo elettrico, diventando in questo modo vittima del proprio istinto. Gli elementi primari fuoco e acqua risultano determinanti per ristabilire l’equilibrio di sempre.

 

Filmografia di Jeannot Swarc:

Gli assassinii della via Morgue  (1986), La storia di Babbo Natale - Santa Claus  (1985), Supergirl - La ragazza d'acciaio  (1984), Ovunque nel tempo  (1980), Lo squalo 2  (1978), Bug insetto di fuoco  (1975), Piccoli miracoli  (1973), L'estate in cui i ragazzi non c'erano  (1973), La figlia del diavolo (2)  (1972).

 

 

 

 

 

 

160x600_promo