FILM E RECENSIONI rubrica di  CORRERENELVERDEONLINE

Film & Recensioni Attori Attrici Registi Festival Cinema Musica Teatro

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Correrenelverdeonline


 

 

LA CARICA DEI 101

Titolo originale: One hundred and one dalmatians

Paese: Stati Uniti

Anno: 1961

Genere: animazione, fantastico

Regia: Clyde Geronimi, Hamilton Luske, Wolfgang Reitherman

Produzione: Disney

 

I cuccioli da sempre sono sinonimo di tenerezza, suscitano voglia di coccole, e momenti dolcissimi da condividere con i nostri amici a quattro zampe.

Quando capita di avere davanti agli occhi uno o due piccoli batuffoli pronti a giocare, scodinzolare e fare le feste, nessuno può rimanere impassibile, perché il richiamo all’affettuosità è troppo forte.

Ma i cuccioli sono anche sinonimo di irruenza, irrequietezza, di caos e di pasticci, che il più delle volte fanno sorridere, ma che possono anche far disperare i rispettivi proprietari.

Nella nostra quotidianità in genere solo gli allevatori posseggono più di 15 o 30 cuccioli, ma cosa succederebbe se improvvisamente la nostra casa venisse invasa non da uno, da due o da quattro cuccioli, ma da ben 99 codine dispettose?

Per la gioia dei bambini e la disperazione dei genitori, se ne vedrebbero di tutti i colori, e di sicuro la noia non farebbe parte del nostro vocabolario. È ciò che accade nel film La carica dei 101, prodotto dalla Disney nel 1961, ed ancora oggi uno dei classici più amati in assoluto.

La trama narra di due bellissime storie d’amore, una sbocciata tra due giovani ragazzi, ed una tra i loro rispettivi dalmata, Peggy e Pongo.

La coppia quadrupede mette al mondo una bella cucciolata, e la vita con i loro amici bipedi sembra scorrere tranquilla, fino a che l’allegra famigliola non è costretta ad imbattersi nella cattiveria della perfida Crudelia Demon, donna malvagia, avida e soprattutto appassionata di pellicce rare e costose. Crudelia, che non si può decisamente definire amante degli animali, è ossessionata dall’idea di confezionarsi una pelliccia fatta con il mantello maculato dei dalmata, e quando scopre la cucciolata di Peggy e Pongo, incarica i suoi collaboratori di rapire i cagnolini ed unirli ad altri cuccioli di dalmata già fatti prigionieri, ed in attesa di un destino a dir poco feroce.

Crudelia vuole infatti 100 cuccioli di dalmata per la sua pelliccia, ma non sa che il suo perfido piano sta per essere sventato.

Peggy, Pongo ed i loro padroni, aiutati nell’impresa da un esercito di amici a quattro zampe, tra mille avventure riescono infatti a recuperare il prezioso bottino ed ha riunire la famiglia ormai allargata.

La carica dei 101 ha ottenuto così tanto successo, che la Disney, dopo aver girato il primo lungometraggio a cartone animato ispirato al romanzo inglese “centouno dalmati” di Dodie Smith, ha deciso di ingrandire il progetto, realizzandone qualche anno più tardi, una versione cinematografica con attori e cuccioli in carne ed ossa. L’impresa riuscita nel 1996, ha richiesto anni di preparazione, soprattutto per recuperare 99 cuccioli di dalmata coetanei, e per poterli addestrare, ma il risultato è stato sorprendente, specie per l’impeccabile interpretazione di Glenn Close nel ruolo della cattivissima Crudelia.

Nel 2000, la Walt Disney, ha deciso di puntare nuovamente sulle avventure dei piccoli dalmata, riprendendo la storia da dove era stata interrotta, ed inventando un nuovo episodio. È uscito così al cinema “La carica dei 102”, dove al fianco di Glenn Close, sempre in veste di una Crudelia ravveduta, ma che non perde il vizio, c'è addirittura Gerard Depardieu nei panni del suo perfido collaboratore.

I protagonisti indiscussi rimangono però sempre loro: i cuccioli bianchi e neri che ne combinano di tutti i colori, questa volta insieme ad una fitta schiera di animali, cani, gatti, cavalli che fanno da cornice sul set.

 

 

 

 

 

 

160x600_promo