FILM E RECENSIONI rubrica di  CORRERENELVERDEONLINE

Film & Recensioni Attori Attrici Registi Festival Cinema Musica Teatro

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Correrenelverdeonline


 

 

UN VIAGGIO CHIAMATO AMORE

Anno: 2001

Nazione: Italia

Produzione: 01 Distribution

Durata: 100'

Regia: Michele Placido

Sceneggiatura: Elena Mannini, Heidrun Schleef, Diego Ribon, Giuseppe Pirrotta

Fotografia: Luca Bigazzi

Montaggio: Esmeralda Calabria

Cast: Laura Morante, Stefano Accorsi, Katy Louise Saunders, Galatea Ranzi, Alessandro Haber, Dario Bandiera

 

Ci sono film che non si possono far entrare nel nastro di una videocassetta, inserire tra i solchi di un DVD, imprigionare nello schermo di un televisore senza perderne irrimediabilmente il senso e la forma.

Ci sono film fatti di ombre e d’aria, di sentimenti immensi e spazi senza confini, che non hanno bisogno del misero inganno di effetti speciali, paesaggi dipinti e scenografie di cartapesta. Ci sono film che ti lasciano fuori solo le funzioni vitali e s’impossessano di tutto il resto, sconvolgendo e trascinando le tue emozioni di soggetto che non assiste, ma vive una storia: questo è il caso di "Un viaggio chiamato amore", il film di M. Placido interpretato da un travolgente Stefano Accorsi (che con il personaggio di Dino Campana si è aggiudicato un meritatissimo premio al Festival del cinema di Venezia) e da una magistrale Laura Morante.

La storia si intreccia sulle basi storiche del carteggio amoroso tra la scrittrice Sibilla Aleramo e il poeta del primo ‘900 Dino Campana e su quelle romanzesche del libro "Una donna" della stessa Aleramo. Si vivono momenti di intensa lirica nei passaggi delle poesie tratte dai "Canti orfici", che Campana dedica alla sua amante, travolgendola in un turbine inarrestabile di un amore che porta entrambi alla follia e alla disperazione, ma che mai perde la sua intensa e tormentata natura.

Un film di luci ed ombre da sentire fino alla fine con il cuore in subbuglio, una passione da vivere con occhi e mente, insomma un film da non perdere per chi ama le emozioni forti.

Alessandra Giordani

 

 

 

 

 

 

160x600_promo